NO SNAM, GLI AMBIENTALISTI CHIEDONO SOPRALLUOGO SU CANTIERE DELLE CENTRALINE

Un immediato sopralluogo nel cantiere delle centraline di monitoraggio della qualità dell’aria, in piazza Di Bartolomeo, è stato chiesto questa mattina al sindaco Annamaria Casini e al funzionario dell’ufficio Urbanistica del Comune da una delegazione del coordinamento “No Hub del Gas”. La delegazione ha tenuto un incontro, a tratti anche concitato, con il sindaco ed il funzionario, a palazzo S.Francesco, ribadendo quanto riportato nell’esposto presentato ieri al dirigente del Commissariato di Polizia, Antonio Scialdone: la finalità dei lavori, l’isolamento del cantiere, con adeguata recinzione, l’adempimento dell’obbligo di legge di esporre il cartello che indica l’autorizzazione dei lavori, la sicurezza dei lavoratori, l’adempimento degli obblighi inerenti l’occupazione di suolo pubblico, la comunicazione all’Agenzia delle Entrate e all’Inail. “Ho ascoltato gli ambientalisti con tutta attenzione – ha sottolineato il sindaco – ritengo però che creare un clima di contrapposizione sia stato sbagliato, perché l’amministrazione comunale fin dal primo momento del suo insediamento si è battuta contro il progetto di centrale e gasdotto Snam e se oggi la battaglia istituzionale contro questo progetto va avanti è merito di questa amministrazione comunale”.



One thought on “NO SNAM, GLI AMBIENTALISTI CHIEDONO SOPRALLUOGO SU CANTIERE DELLE CENTRALINE

  • 8 Luglio 2020 in 15:04
    Permalink

    Strano questo mondo! Posso comprendere le obiezioni del rappresentante degli ambientalisti, in merito alle segnalazioni del cantiere di lavoro ed agli accorgimenti per la sicurezza e la salvaguardia della salute dei lavoratori. Non capisco, invece, la posizione della Sindaca in merito alla risposta data e, cioè, più o meno: “perché ve la prendete proprio con me che sono in prima linea fra i fautori dell’opposizione alla realizzazione della Centrale di Compressione della Snam?” Vorrei ricordare, come cittadino, che le ubicazioni delle Centraline per i controllo della qualità dell’aria che verranno realizzate a totale carico della Snam, sono state concordate fra quest’ultima e l’amministrazione Comunale. Il compito di queste centraline, fisse ed ubicate in punti strategici concordati fra le parti, è quello di monitorare l’aria h24, sia adesso che non è ancora realizzata la Centrale, che quando (e se) sarà realizzata ed attivata: l’eventuale scarto negativo fra le qualità dell’aria riscontrate prima e durante il funzionamento della Centrale servirà per capire se sussistano o meno livelli di rischio. Una cautela ed una sicurezza per tutti, tenendo presente che quelle centraline possono rilevare “cattivi odori” di altre origini e provenienza che non sono mancati neppure in questo periodo.

I commenti sono chiusi