PICCOLO SMOTTAMENTO NEL PARCO FLUVIALE PROVOCA FANGO E DETRITI

Leggero smottamento nel parco fluviale Augusto Daolio. A causarlo i forti temporali e le piogge torrenziali di questi giorni che hanno provocato problemi un po’ a tutta la città. Soprattutto alle fognature che non hanno avuto difficoltà ad accogliere il fiume d’acqua che si è riversato in poche ore nelle condutture tanto che in diversi punti sono saltate provocando allagamenti e piccole frane come nel caso del parco fluviale. La zona interessata è stata recintata e già da oggi il Comune procederà a togliere fango e detriti che si sono ammucchiati nella parte bassa del parco e nei viali interni. Di sicuro, dopo che con grande difficoltà è stato riaperto grazie alla disponibilità dei volontari e di alcuni imprenditori cittadini, non bisogna lasciarlo in balia di se stesso e procedere nel più breve tempo possibile, all’affidamento dell’area verde. E insieme all’area camper che dovrebbe essere pienamente funzionante già da questa settimana, costituire un polo attrattivo per i turisti che amano vivere all’aria aperta e il contatto con la natura anche restando al centro della città. Un unicum non solo in Abruzzo ma anche ne resto d’Italia.

Fango e detriti nel parco fluviale