TRAGEDIA DI CORFINIO, L’AUTOPSIA SU MARRAMA CONFERMA L’OMICIDIO-SUICIDIO

Sarebbe compatibile con un gesto autolesionistico la ferita provocata dalla coltellata che Enrico Marrama si sarebbe dato. Lo ha stabilito l’autopsia eseguita questa mattina nell’ospedale di Sulmona dall’anatomopatologo Ildo Polidoro. Nel corso dell’esame peritale è emerso anche un altro particolare, che avvalorerebbe ancor più l’ipotesi secondo cui l’uomo avrebbe fatto tutto da solo. Infatti prima di darsi la coltellata Marrama avrebbe tentato di tagliarsi le vene dei polsi. Nel frattempo è in corso nell’ospedale di Avezzano l’autopsia sulla moglie, Maria Pia Reale, per accertare le cause del decesso. Anche in questo caso potrebbero emergere novità rispetto alla dinamica finora accertata. Sulla donna infatti sono stati rilevati colpi sferrati con un oggetto contundente e l’autopsia dovrà chiarire questo secondo aspetto, se la donna è deceduta a seguito delle coltellate sferrate dal marito o con un colpo sulla testa assestato, come sembrerebbe, usando un tagliere di legno che l’uomo si sarebbe trovato tra le mani durante la lite con la moglie, avvenuta in cucina.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *