SUCCESSO PER LE GIORNATE FAI, PROVA GENERALE PER IL TURISMO ESTIVO

“Partenza con successo per l’estate che entra nel vivo, con la città pronta ad accogliere i turisti che vorranno sceglierla come preziosa tappa delle loro vacanze”. Esulta l’assessore comunale alla Cultura e Turismo, Manuela Cozzi, per la domenica appena trascorsa, prova generale del turismo estivo. “Il fine settimana appena trascorso ha fatto registrare il pienone in città – sottolinea l’assessore – molti hanno scelto l’eremo di Sant’ Onofrio, uno dei luoghi di interesse storico e culturale, cui il FAI, quest’anno, ha dedicato le tradizionali giornate nazionali.  Nei giorni di sabato e domenica circa cinquecento presenze per ammirare il gioiello del Morrone, candidato nazionale FAI come “Luogo del Cuore”. Un’ edizione speciale patrocinata dall’amministrazione comunale, anche nella veste di membro del comitato che promuove e sostiene il suggestivo eremo di Celestino V”. L’assessore alla Cultura a nome dell’Amministrazione ha voluto perciò ringraziare quanti si sono adoperati per ottenere questo risultato di sicuro successo e di immagine offerta dalla città. “Ringrazio Il FAI ed in particolare l’instancabile gruppo di “Sulmona tre Valli” per il sempre prezioso impegno quotidiano finalizzato a “proteggere la bellezza del nostro Paese e raccontarla agli Italiani di oggi e a quelli di domani”, la Soprintendenza archeologica di Chieti e la cooperativa dei servizi turistici comunale per le prestigiose guide messe a servizio dell’importante iniziativa, Stefano Ricottilli, l’ Associazione Alpini che ha fornito il supporto logistico per il tramite dei suoi attivissimi volontari – precisa Cozzi – grazie al prezioso contributo del prof. Mario Setta e della dott.ssa Annarita Glisenti, grazie  ai volontari delle frazioni che hanno guidato i turisti lungo il sentiero, persone motivate da passione vera che, con il loro silenzioso, costante intervento si prendono cura dell’area e ne garantiscono la custodia in modo appassionato e professionale, intervenendo tempestivamente nei momenti in cui c’è bisogno di aiuto concreto, come dimostrato nella ricostruzione del muro in pietra lungo il percorso. Un’ operazione importante, realizzata in brevissimo tempo , grazie alla quale è stato garantito il passaggio in sicurezza dei visitatori con il decisivo supporto degli imprenditori volontari del parco fluviale Pasquale Di Toro, Walter Tirimacco e Alessandro Spinosa i quali, dallo scorso mese di maggio, stanno dedicando grande forza e tenacia al parco Daolio”.



Un pensiero riguardo “SUCCESSO PER LE GIORNATE FAI, PROVA GENERALE PER IL TURISMO ESTIVO

  • 29 Giugno 2020 in 16:06
    Permalink

    Una città vocata al turismo, si concentra esattamente su questi eventi, di respiro nazionale, ed internazionale. Per dar prova di forza e coerenza con le proprie idee, tutti i lavoratori del settore, dovrebbero remare verso lo stesso scopo. A partire dall’amministrazione, al settore ricettivo, ai negozi, bar ristoranti gelaterie artigianato ecc ecc. Ogni anno, Sulmona ha sempre incrementato l’offerta turistica, e la risposta soprattutto negli ultimi anni si è fatta sentire. Anche in questo momento, dove tutti pensavamo di fare un flop, le cose si sono messe per il verso giusto, e sinceramente se queste sono le premesse, io credo in un buona estate. Ora naturalmente, non è tutto rosa e fiori, ma potrebbe diventarlo, soprattutto se una parte di commercianti si convincesse che la strada è quella del turismo, e non del traffico aperto, (vedi polemica aperta da un associazione commercianti). Ieri domenica 28 giugno 2020, la città era piena di turisti, e tali commercianti avevano le serrande abbassate, perchè comodamente sono andati al mare. Io naturalmente non critico questo aspetto, ognuno fa quello che vuole del suo lavoro, però non possono impedire a chi ci mette anima e cuore per accogliere i turisti nella maniera più ospitale possibile di farlo. Una città che vive di turismo ha il centro storico chiuso, non ci sono ne alternative ne mezze misure. ieri abbiamo fatto la solita figura barbina inquinando e calpestando i turisti con i nostri carri a carbone che sfrecciavano per il corso….. senza alcun motivo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *