FINALE DI MANDATO CON IL BOTTO PER L’AMMINISTRAZIONE CHE ANNUNCIA LAVORI PER 17 MILIONI DI EURO (Video)

Punta su opere pubbliche strategiche l’amministrazione comunale preparandosi a vivere l’ultimo anno di consiliatura. Nel piano delle opere pubbliche presentato questa mattina dall’assessore Salvatore Zavarella e dall’ingegnere Alessio Caputo sono programmati lavori per circa 17 milioni di euro, impegnati in ventuno opere. “Non è un libro dei sogni, non ci sono fantasie ma è concreta realtà quella che oggi presentiamo” ha detto subito l’assessore. Le somme più rilevanti riguardano la costruzione del plesso scolastico in via XXV Aprile (4 milioni 64mila279 euro), la messa in sicurezza della sede storica del Liceo classico Ovidio (4milioni 221mila 211 euro), la messa in sicurezza di palazzo San Francesco (1milione775mila euro) la realizzazione del collegamento viario tra via Gorizia e via Stazione Introdacqua (1 milione di euro), il risanamento di via Turati, a dieci anni dalla frana (830mila euro).  Per il plesso scolastico di via XXV Aprile entro settembre prossimo si andrà all’affidamento del progetto esecutivo. Il cantiere sarà aperto entro quest’anno. Le scuole per l’infanzia saranno collocate a piano terra, mentre al primo piano andranno le classi delle scuole primarie. Per la sede del Liceo classico l’assessore ha ribadito che la Soprintendenza darà il parere e le prescrizioni per il progetto per la prossima settimana. Entro trenta giorni il progettista architetto Vincenzo Zavarella adeguerà il progetto alle prescrizioni della Soprintendenza e per la fine dell’anno potranno partire i lavori, con la previsione di una durata di sei mesi e quindi per settembre del 2021 la sede storica del Liceo classico potrebbe essere finalmente di nuovo agibile. Nuova illuminazione pubblica sarà realizzata in via Cicerone e la strada provinciale per Pacentro, con un importo di 100mila euro. Imminente la gara d’appalto per il miglioramento sismico dell’edificio ex Onmi, che oggi ospita gli uffici del Giudice di pace (596mila euro). Sarà sismicamente adeguata anche la sede del Coc e trasporti, in zona industriale 537mila euro). Entro un mese sarà pronta la progettazione esecutiva per la rotatoria in via Japasseri, parcheggi e marciapiedi (200mila euro). Progetto esecutivo entro la prossima settimana per la pista ciclopedonale tra via Cappuccini e le Marane (250mila euro). Si è in attesa dello studio di fattibilità per la rotatoria dell’ospedale e nuovi marciapiedi in via De Gasperi (290mila euro). Lavori saranno avviati anche per l’adeguamento sismico della scuola primaria Lombardo-Radice (591mila euro). La scuola media Capograssi invece sarà interessata da lavori di riqualificazione energetica (130mila euro), mentre la scuola media Ovidio sarà messa in sicurezza (417mila euro). Altre “voci” importanti nel piano sono la riqualificazione della villa comunale (140mila euro), l’ampliamento del cimitero con la costruzione di altri duecento loculi (350mila euro). Infine per la politica di turismo culturale figurano nel piano la riqualificazione dell’eremo Sant’Onofrio (600mila euro), riqualificazione Campo 78 (350mila euro), completamento Spazio Ovidio (387mila euro).

One thought on “FINALE DI MANDATO CON IL BOTTO PER L’AMMINISTRAZIONE CHE ANNUNCIA LAVORI PER 17 MILIONI DI EURO (Video)

  • 13 Giugno 2020 in 06:53
    Permalink

    e i giardini di viale Mazzini, e le strade come Japasseri che presentano maleerbe o un tombino permanenemente ostruito, e le chiese ormai chiuse che hanno davanti cespugli di erbe spontanee.
    E’ bello avere grandi progetti ma sarebbe bellissimo provvedere a quella manutenzione costante, di costo basso, del centro storico (che poca roba non è) in cui ogni turista e il cittadino stesso può trovare qualcosa di diverso dal vivere quotidiano.

I commenti sono chiusi