D’ERAMO, LA LEGA È AL FIANCO DELLA POLIZIA PENITENZIARIA DEL CARCERE DI SULMONA

“Saremo al fianco degli agenti di polizia penitenziaria, delle sigle sindacali che le rappresentano per portare avanti questa battaglia di giustizia e libertà a difesa dei diritti di chi nel carcere ci lavora. Maggiore sicurezza, più personale e apertura del nuovo padiglione esclusivamente garantita dall’arrivo del personale necessario. Garantire i diritti sindacali per quanto riguarda le ferie e i turni di lavoro e fare anche una battaglia per il vestiario e le attrezzature”. Lo ha detto l’onorevole leghista Luigi D’Eramo questa mattina, nel corso dell’assemblea che si è tenuta nel piazzale del carcere di Sulmona. Presente anche la consigliera comunale della Lega Roberta Salvati, assenti ingiustificati tutti gli altri consiglieri sia d’opposizione che di maggioranza, sindaco in testa. Presenti invece i rappresentanti di Italia Viva Maria Ciampaglione della segreteria regionale e Luigi D’Alessandro del circolo di Sulmona. “Credo che la civiltà di uno Stato si misuri anche attraverso la protezione e la sicurezza che riesce a dare sul lavoro agli agenti di polizia penitenziaria. Noi della Lega saremo sempre al loro fianco e non ci fermeremo fino a quando queste condizioni non saranno ottenute”. La consigliera Salvati ha quindi annunciato che sarà presentata dalla Lega un’ interrogazione parlamentare al ministro della Giustizia Bonafede con l’impegno dell’ex sottosegretario alla giustizia Jacopo Morrone a perorare la causa del carcere degli agenti che lavorano nel carcere di Sulmona.