MALATI ONCOLOGICI, REGIONE A RILENTO SULLA LEGGE: M5S INTERROGA IL PRESIDENTE MARSILIO

Interrogazione del vice presidente del Consiglio regionale, Domenico Pettinari (M5S) sui tempi ancora lunghi per i diritti dei malati oncologici abruzzesi. “Sono passati 6 mesi dall’approvazione della legge regionale 42 presentata dal gruppo consiliare del M5S sugli “Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto”. Mezzo anno in cui la Giunta regionale non è stata in grado di scrivere il regolamento, indispensabile per consentire l’attuazione della norma e la pianificazione delle risorse stanziate, che doveva essere invece redatto al massimo dopo 60 giorni dalla pubblicazione della legge regionale sul Bollettino Ufficiale, avvenuta il 23 dicembre 2019″ – ricorda Pettinari – Un ritardo inaccettabile più volte segnalato dal M5S. Da qui l’interrogazione urgente al presidente della Regione Marco Marsilio e all’assessore Piero Fioretti, per avere spiegazioni in merito alla mancata redazione dell’indispensabile regolamento”. “E’ tendenza di questa giunta regionale approvare leggi che poi non vedono l’attuazione e questo atteggiamento è inaccettabile – accusa Pettinari – La legge in questione è stata fortemente voluta dal M5S, che l’aveva già presentata nel corso della scorsa legislatura senza che il governo di centro sinistra la prendesse in esame; abbiamo lottato con forza in questa nuova legislatura per garantire un aiuto concreto, attraverso il rimborso di spese di viaggio vitto e alloggio per i pazienti, e per un accompagnatore al seguito, costretti a recarsi presso centri autorizzati per sottoporsi a delicati trattamenti curativi, a volte anche molto lontano da casa. Abbiamo ottenuto la sua approvazione e la legge ha superato anche il vaglio del Governo senza rischio di essere impugnata ma adesso sta alla Giunta attuare la norma. Dopo che abbiamo visto esponenti di centro destra riempirsi la bocca sulla stampa con i meriti per una legge del M5S, che il presidente Marsilio ha attuato una campagna social autocelebrativa sul “risultato ottenuto”, dobbiamo trovarci a ricordare ancora una volta a questo governo regionale che non bastano le parole per aiutare gli abruzzesi, ma servono i fatti”. “Fatti che faticano sempre ad arrivare. L’Abruzzo grazie al lavoro del M5S si è dotato di una norma importante per dare un sostegno concreto ai malati oncologici, non permetteremo certo al lassismo del centro destra di rendere tutto il lavoro del gruppo consiliare vano. Non accettiamo il gioco della propaganda, men che meno su un tema così delicato che investe una fascia di popolazione sensibile e già provata da tante difficoltà – conclude il vice presidente del Consiglio regionale – Ora diano risposte chiare su questo ritardo, le diano al M5S in consiglio regionale e a tutti i cittadini abruzzesi che attendono un aiuto concreto”.