APPROVATA NUOVA LEGGE REGIONALE PER AIUTARE IMPRESE, PARTITE IVA E PROFESSIONISTI

“Si tratta di una legge importante, una base economica vitale da cui partire per aiutare il sistema economico regionale e integrare le risorse, da noi giudicate, esigue del Governo nazionale la cui capacità finanziaria è sicuramente più importante di quella delle Regioni. Peraltro può agire in deficit, mentre noi no.  Vengono introdotte misure per imprese, partite Iva e professionisti, per un investimento complessivo nel tempo  che sfiora gli 80 milioni di euro. Abbiamo al momento la disponibilità di 40  milioni di euro ottenuti attraverso la rimodulazione dei fondi Fesr e Fse e di altre riprogrammazioni su cui comunque stiamo ancora  lavorando”. Sono parole dell’assessore alle attività produttive e turismo, Mauro Febbo a margine del consiglio regionale di oggi che ha visto l’approvazione della proposta di legge 118/2020 presentata dalla maggioranza a sostegno delle imprese abruzzesi a seguito dell’emergenza Covid.
“Interveniamo – ha proseguito Febbo – con un fondo perduto per la perdita di incassi nel mese di aprile 2020 rispetto ad aprile 2019,  del 15 % per tutte le imprese e professionisti fino ad un volume d’affari di 120.000 (il Governo il 20%); del 7,5% per volume d’affari da 120 a 400.000 e 5% da 400.000 a un milione. Per le circa 180 agenzie di viaggi con un contributo di EUR 3.000 ciascuna in considerazione del danno subito ma anche del fatto che non ripartiranno presto purtroppo. Si tratta di strumenti in favore delle imprese e dei professionisti per supportarle nella crisi legata all’emergenza Covid-19”. Il progetto di legge era stato approvato ieri a maggioranza dalla terza commissione consiliare Attività produttive.

3 pensieri riguardo “APPROVATA NUOVA LEGGE REGIONALE PER AIUTARE IMPRESE, PARTITE IVA E PROFESSIONISTI

  • 24 Maggio 2020 in 08:11
    Permalink

    Importante? Si ma , tale legge non aiuta proprio perché chi indificolta prima del Covid19 ora con tre mesi assoluti di chiusura ancora più in difficoltà , si deve prima spendere per. Ricevere il tributo con quale soldi ? Se chiusi ? Poi il lavoro solo Avezzano con piazza morta , e con quattro operatori , si fa per mangiare, ma altro le tasse ecc come si pagheranno si aiuta chi sta meglio chi indificolta che dovrà fare?

    Risposta
  • 23 Maggio 2020 in 12:10
    Permalink

    Su questa legge del 23 maggio di cui parla l Assessore Febbo non vi è traccia da nessuna parte, da un primo riscontro dette e scritte parole senza alcun significato

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *