OBBLIGO DI FIRMA PER UN RAGAZZO ARRESTATO PER OLTRAGGIO E RESISTENZA AI CARABINIERI

Arresto convalidato dal giudice per le indagini preliminari, Giuseppe Ferruccio e remissione in libertà, con obbligo di firma, per un giovane di Castel di Sangro, arrestato due giorni fa, in flagranza di reato. Il diciottenne era stato fermato dai carabinieri della locale stazione durante un normale servizio di controllo del territorio, ma alla richiesta dei documenti è iniziata un’accesa discussione. Una discussione degenerata fin quando il ragazzo è stato arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. In sede di udienza preliminare però è stato accertato che il ragazzo era finito in preda una crisi di nervi, che lo aveva portato ad una reazione eccessiva verso i militari. Uno dei carabinieri è rimasto anche ferito mentre portava il ragazzo in auto, con una lesione lieve, guaribile in una settimana. Per questo il giudice ha revocato la misura degli arresti domiciliari, concedendo l’obbligo di firma, al ragazzo che ha anche presentato le sue scuse per tutto quanto accaduto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *