BUROCRAZIA-LUMACA, NATALIA NURZIA PROTESTA IN PIAZZA DUOMO PER RIAVERE IL SUO STORICO BAR

Ieri l’aveva annunciata e Natalia Nurzia questa mattina ha messo in atto la sua protesta, lamentando come la burocrazia-lumaca da anni le impedisce di poter tornare a casa sua, nello storico locale bar in piazza Duomo, all’Aquila. E così Natalia Nurzia si è barricata con il suo pulmino rosso davanti al vecchio locale non ancora riconsegnato. Con lei anche i familiari. Il locale a pochi passi, riaperto per l’emergenza, non lo hanno voluto riaprire ora e non per il coronavirus ma perché vogliono tornare in piazza, sede naturale e storica del bar nuovo. Realizzato in piena norma. In questi anni Natalia Nurzia più volte ha fatto appello per farsi riconsegnare il bar lamentando problemi vari e ritardi. Natalia Nurzia è stata chiara. “Il bar è pronto ed ho le utenze da novembre” ha detto. In più la sede in piazza è già pronta per far fronte anche agli adempimenti di legge imposti dal covid. Non ha senso per la famiglia Nurzia al momento investire in una sede temporanea che non garantisca le stesse opportunità. Più volte aveva annunciato proteste clamorose per la mancata riconsegna del bar e oggi lo ha fatto. E la protesta non cesserà fin quando il locale non le verrà riconsegnato.