RIAPRONO LA VILLA COMUNALE E LA VILLETTA DI PORTA NAPOLI

Da questa mattina sono tornati fruibili al pubblico sia la villa comunale che la villetta di porta Napoli, i due parchi più frequentato della città, soprattutto dalle persone anziane. Lo aveva promesso l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Zavarella e nonostante il maltempo di oggi che ne limiterà sensibilmente l’uso, la promessa è stata mantenuta. Dal Comune fanno sapere  che la “fase 2”, con le misure di prevenzione del Covid 19, interesserà anche le aree verdi, pertanto ci sono regole precise da rispettare.  La prossima settimana saranno apposti i cartelli in cui saranno elencati alcuni comportamenti semplici ma molto importanti cui attenersi.

“Oggi restituiamo ai nostri cittadini queste due importanti aree verdi, pulite e ordinate”, afferma l’assessore Zavarella, “I prossimi interventi saranno orientati al miglioramento delle siepi e delle bordure. Non mi stancherò mai di richiamare tutti al rispetto di questi luoghi  molto cari a tutti noi. Ci aspettiamo collaborazione e senso civico in questo particolare momento che segna la fine di un periodo difficile ma anche l’inizio di una fase delicatissima che va affrontata  senza eccessi e con grande responsabilità .Da lunedi prossimo i nostri operatori saranno impegnati nell’area verde adiacente la fontana Japasseri per poi proseguire nell’area della chiesa della Potenza, via XXV Aprile e via L’Aquila. Sono in programma interventi nelle frazioni e nelle circonvallazioni”.“In questi giorni i parchi cittadini sono molto frequentati”, conclude l’assessore. “C’è grande voglia di uscire e stare insieme. Mai come ora dobbiamo essere ligi e scrupolosi tenendo presente, in ogni momento,  l’importanza della nostra salute e quella dei nostri cari. Tuteliamo la nostra salute, rispettiamo la nostra città”

One thought on “RIAPRONO LA VILLA COMUNALE E LA VILLETTA DI PORTA NAPOLI

  • 10 Maggio 2020 in 10:08
    Permalink

    Il senso civico si estrinseca soprattutto nel non abbandonare per strada guanti e mascherine! Brutta abitudine e grave segno di inciviltà.

I commenti sono chiusi