CONSORZIO ATERNO-SAGITTARIO IN CRISI, CISL CHIEDE INCONTRO ALL’ASSESSORE IMPRUDENTE

I disservizi lamentati da alcuni agricoltori peligni e segnalati oggi da ReteAbruzzo sono la punta dell’iceberg di una grave crisi che attanaglia il Consorzio di Bonifica Aterno-Sagittario. A sostenerlo è la Fai-Cisl, che ha chiesto un incontro all’assessore regionale Emanuele Imprudente, che si terrà già nei prossimi giorni, precisa però che imputare responsabilità solo alla gestione commissariale dell’ente non fa emergere reali cause e responsabilità della situazione. La Fai-Cisl ricorda di aver denunciato da tempo “scarse capacità progettuali, lentezze ingiustificabili sul fronte dello sfruttamento della risorsa idrica non solo per scopi irrigui ma anche per la produzione di energia elettrica”. Da anni in tal senso il sindacato ha sollecitato gli amministratori del consorzio ad allargare il loro raggio d’azione ma tali appelli finora sono caduti sempre nel vuoto. Casse in crisi gravissima, personale ridotto, impianti irrigui che necessitano di messa in sicurezza sono i segni di uno stato di cose sempre più preoccupante e penalizzante. Inoltre l’unica figura dirigenziale, oltre il commissario è in aspettativa e il responsabile dell’area tecnica è in pensione completano un quadro del tutto sconfortante.

un commento su “CONSORZIO ATERNO-SAGITTARIO IN CRISI, CISL CHIEDE INCONTRO ALL’ASSESSORE IMPRUDENTE

  • 7 Maggio 2020 in 21:11
    Permalink

    Poca manutenzione ,con molto ritardo e dipendenti da mesi senza stipendio.

I commenti sono chiusi