BARISTI IN PIAZZA PER STUDIARE INSIEME LA RIPARTENZA

Si sono incontrati in piazza Garibaldi per fare il punto della situazione in vista della riapertura delle loro attività ed esercizi commerciali. I baristi di Sulmona, hanno scelto la piazza principale della città per studiare la strategia che dovrà portarli a una ripartenza meno traumatica possibile. E il primo passo da fare è quello di trovare un accordo con l’amministrazione comunale sia per quanto riguarda le tasse da pagare (occupazione di suolo pubblico e smaltimento dei rifiuti), sia per ottenere un ampliamento dello spazio esterno ai locali in m odo da poter rispettare il distanziamento sociale tra i clienti. “Abbiamo scelto di incontrarci in piazza proprio perché la piazza deve essere il luogo simbolo di questa nuova fase legata alla convivenza coin il coronavirus”, affermano in coro i baristi della città. “Al momento non sappiamo nulla di cosa ci attende alla riapertura dei nostri esercizi commerciali. Sappiamo solo che se la situazione resterà quella attuale con tutte le tasse da pagare e con tutte le nuove regole da rispettare che significano investimenti e esborso di denaro, crediamo che nonriusciremo ad andare avanti per molto tempo. Per questo è fondamentale che il Comune stia al nostro fianco per sostenerci in questa delicatissima fase. Ci giochiamo tanto noi ma si gioca moltissimo anche chi deve guardare al futuro della collettività che amministra”. Già da domani una delegazione di baristi incontrerà l’amministrazione che avrebbe già manifestato la volontà di studiare ogni forma e iniziativa necessaria per far ripartire senza particolari traumi, le attività commerciali di Sulmona.