FUCINO, ASSENTI I BRACCIANTI STRANIERI IL LAVORO NEI CAMPI PIACE POCO AGLI ITALIANI

Non ci sono braccianti agricoli stranieri e il lavoro nei campi non attrae braccianti italiani. Ad attestarlo è il fatto che solo 152 sono i braccianti agricoli italiani disponibili a lavorare sui terreni del Fucino. In pochi hanno risposto all’appello delle associazioni, perchè solo nel Fucino mancano quasi quattromila braccianti. Le aziende sono pertanto pronte ad applicare il “piano B” per limitare l’impatto dovuto alla forte carenza di manodopera: la semina di prodotti, patate, carote e pomodori la cui raccolta è totalmente meccanizzata. Soluzione di ripiego destinata però ad avere ripercussioni sul sistema. Nel frattempo le aziende hanno avviato le operazioni di contatto con gli iscritti al portale Agrijob. Ma anche in questo caso non mancano ostacoli dovuti anche alle compilazioni delle domande di assunzione.



2 thoughts on “FUCINO, ASSENTI I BRACCIANTI STRANIERI IL LAVORO NEI CAMPI PIACE POCO AGLI ITALIANI

  • 25 Aprile 2020 in 18:29
    Permalink

    Qualche giorno fa ho letto che solo 150 persone su 3500 hanno fatto richiesta, io faccio parte di una di quelle 150,verrei da Fiumicino per lavorare nei campi di fucino ma ancora nessuna chiamata

  • 21 Aprile 2020 in 18:29
    Permalink

    Io purtoppo abito Pescara ed ho 72 anni. Ma può darsi che persone non anziane che stanno in casa non vadano a dare una mano anziché continuare a contare quanti chicchi di riso ci sono in una confezione da un Kilo o a sbadigliare davanti alla TV? Si lamenteranno dopo quando la verdura andrà alle stelle?
    Carlo D’Angelo Pescara

I commenti sono chiusi