LA PORTA: TRENO REGIONALE VELOCE PER ROMA A SERVIZIO DEI PENDOLARI

Un treno regionale veloce da Sulmona a Roma per favorire gli spostamenti dei cittadini che dalla Valle Peligna e dalla Marsica si recano quotidianamente nella Capitale. A richiederlo è stata questa mattina Antonietta La Porta, consigliere regionale della Lega, con una lettera inviata  al presidente della Regione, Marco Marsilio, al sottosegretario ai Trasporti Umberto D’Annuntiis e al direttore Servizio Trasporti Emidio Primavera. La Porta ha motivato la richiesta a causa della sospensione da parte della società Sangritana di tutti i collegamenti da Sulmona a Roma, in obbligo al rispetto del decreto di governo sulle misure di contenimento del coronavirus, che ha esteso a tutto il territorio nazionale la richiesta di evitare gli spostamenti se non per comprovati motivi di lavoro, gravi problemi di salute o ritorno presso la propria residenza/domicilio. “Nella richiesta ho evidenziato che l’esigenza di adottare misure idonee a contenere il rischio biologico connesso al fenomeno epidemiologico in atto, fa sì che l’uso del treno da parte delle persone obbligate agli spostamenti di lavoro/necessità sia il mezzo di trasporto più idoneo affinché si possano rispettare tutte le raccomandazioni in materia di contenimento del rischio pandemia – spiega il consigliere regionale – Specificando che il treno, a differenza dell’autobus, consente sicuramente una più efficace ed efficiente gestione delle distanze di sicurezza tra le persone. Ho raccolto le sollecitazioni di numerosi cittadini e dell’Osservatorio Trasporti di Civiltà Italiana, che costantemente seguono l’evoluzione del sistema trasporti regionale, tutti hanno chiesto una pronta e decisa risposta da parte della Regione, alla luce della nuova situazione di emergenza che si è creata. Il rischio è che se non vi saranno risposte ed interventi immediati, si aggraverà notevolmente l’isolamento del Centro Abruzzo, provocando ulteriori difficoltà ai pendolari che quotidianamente si recano a Roma”. Il nuovo treno regionale veloce andrebbe a sostituire il treno 3225, con partenza dalla stazione di Sulmona alle 6.19 e arrivo alle 8.45, con un nuovo treno che arrivi a Roma nella fascia oraria che va dalle 7.30 alle 7.45. Il nuovo treno consentirebbe così agli utenti di raggiungere la capitale in un orario più consono agli obblighi dei dipendenti pubblici e privati, viaggiando in una condizione di maggiore sicurezza. “La mia iniziativa si inserisce nel quadro delle azioni già in essere di questa amministrazione regionale rivolte a favorire un miglior collegamento via treno con Roma, nella prospettiva di migliorare la qualità della vita dei cittadini della nostra regione” conclude l’esponente della Lega.



One thought on “LA PORTA: TRENO REGIONALE VELOCE PER ROMA A SERVIZIO DEI PENDOLARI

  • 20 Aprile 2020 in 13:34
    Permalink

    Con almeno 30 anni di ritardo, per quanto mi concerene!

I commenti sono chiusi