PRATOLA SOCCORSO DONA MONITOR PARAMETRICO AL REPARTO DI RIANIMAZIONE

Ancora manifestazioni di solidarietà nei confronti dell’ospedale di Sulmona e in particolare di chi, in questo momento di emergenza, è impegnato sul fronte per salvare vite e sconfiggere il coronavirus.  Pratola Soccorso ha infatti donato al reparto di Anestesia e Rianimazione del presidio ospedaliero di Sulmona uno degli apparecchi più utili nelle operazioni di soccorso e di emergenza. Si tratta di un monitor multi Parametrico che  è un apparecchio medico destinato a controllare, mediante monitoraggio, i segnali vitali del paziente e, in quanto tale, trova impiego soprattutto nei servizi di rianimazione e di pronto soccorso. La maggior parte di questi dispositivi consente di monitorare l’attività cardiaca (ECG), la pressione arteriosa (NIBP), la respirazione (RESP), la saturazione in ossigeno (SpO2) e la temperatura corporea (TEMP).
I monitor, inoltre, sono in grado di indicare non solo il valore del parametro misurato, ma anche l’evoluzione di tale valore nel tempo. Alcuni modelli misurano anche altri parametri (etCO2, CO2, pCO2, IBP, EEG, EMG, ecc.). Per finire, i monitor multiparametrici sono dotati di apposite spie luminose e di allarmi acustici che segnalano al personale medico eventuali anomalie o il superamento di valori minimi e massimi. Il primario di anestesia e rianimazione Vincenzo Pace ha voluto esprimere tutta la sua gratitudine nei confronti del presidente di Pratola Bruno Santilli, del consiglio direttivo e degli oltre 60 volontari che ogni giorno sono impegnati anche loro in operazioni di soccorso al servizio della collettività.