A FUOCO UNA TETTOIA ESTERNA, PAURA AL RISTORANTE FRANGIÒ

In altri tempi sarebbe stato il panico nel ristorante e il conseguente fuggi fuggi dei clienti con il fuoco che divampava all’esterno della struttura. Ma oggi, al tempo del coronavirus, a pranzo nel ristorante Frangiò alla periferia di Sulmona, in località Marane c’era solo la famiglia proprietaria della struttura quando la stufa a pelletts che viene utilizzata per scaldare l’acqua a servizio del ristorante è andata a fuoco. Per fortuna la stufa era stata sistemata nella parte posteriore del ristorante, sotto una tettoia in legno. E ad andare a fuoco è stata proprio la tettoia che in pochi minuti è stata completamente distrutta. Ad accorgersi di quello che stava accadendo e ad allertare i vigili del fuoco sono stati gli stessi proprietari che abitano nella stessa struttura. Mentre erano impegnati nel pranzo di Pasquetta hanno avvertito l’acre odore di fume e uno scoppio provenire dall’esterno della struttura ricettiva. Giusto il tempo di arrivare e in poco tempo i vigili del fuoco hanno domato le fiamme riportando la calma nel ristorante. Di sicuro è andata bene perché i proprietari si sono accorti giusto in tempo di quello che stava accadendo evitando il peggio.