L’HOTEL SANTACROCE FESTEGGIA I 25 ANNI DI ATTIVITÀ NEL SEGNO DEL CORONAVIRUS

Era pronta una grande festa per il taglio del nastro dei primi 25 anni di vita dell’Hotel Meeting-Santacroce. Amici, imprenditori, politici e tutti quelli che fin dall’inizio hanno contribuito a far diventare la famiglia Santacroce, il principale punto di riferimento dell’accoglienza e della ristorazione del Centro Abruzzo. Ma il virus ha scombussolato i piani e ieri, attorno al tavolo della sala ristorante c’erano solo loro: Antonella e Domenico Santacroce e i figli Antonio, Mariadora e Gemma. Una festa in famiglia ma sempre una festa, con il tappo dello spumante a sancire la fine dei cinque lustri  di attività. Era l’aprile del 1995 quando fu inaugurato il primo tassello di quello che poi sarebbe diventato  l’Hotel Meeting di oggi. Una sorta di struttura modulare che anno dopo anno si è arricchita di nuovi moduli e nuove idee. Una crescita esponenziale anche nell’offerta e nella considerazione è tutto questo partendo da zero, come tengono a sottolineare i due  artefici del piccolo impero dell’accoglienza e della ristorazione. Ieri, ANTONELLA l’abbiamo trovata accanto ai fornelli intenta a preparare le pizzelle della tradizione pratolana, fatte con la ricetta imparata dalla nonna. “Volevamo festeggiare con i nostri amici e clienti. Sicuramente ci rifaremo più in là, quando tutto questo sarà passato”, dice Domenico mentre ripercorre insieme alla moglie  i 25 anni dell’Hotel Meeting-Santacroce. “Nessuno si aspettava di dover affrontare questo momento così difficile”, prosegue Domenico, “Per Pasqua abbiamo dovuto rinunciare a decine di prenotazioni e ne avevamo già per tutto l’anno, prenotazioni che naturalmente, abbiamo dovuto disdire. Una situazione che ci ha penalizzati ma noi siamo già pronti a ripartire”. “Abbiamo tanti progetti  e tanta voglia di ricominciare”, interviene ANTONELLA, “veniamo da famiglie umili e il lavoro non ci spaventa anzi è il segreto che ci fa andare avanti. Tagliamo questo primo traguardo nel segno di un virus che sta portando tanto dolore e sta cambiando le nostre abitudini. E da questo momento di grande difficoltà che bisogna ripartire, e noi sapremo farlo insieme ai nostri figli per un futuro ancora più denso di soddisfazioni.

One thought on “L’HOTEL SANTACROCE FESTEGGIA I 25 ANNI DI ATTIVITÀ NEL SEGNO DEL CORONAVIRUS

  • 9 Aprile 2020 in 11:11
    Permalink

    Complimenti alla operosa famiglia Santacroce, della quale ho avuto il piacere di apprezzare la generosa ospitalità, la signorile gentilezza e la squisita cortesia, avendo anche la fortuna di annoverare tra i soci della sezione Italia Nostra di Sulmona, l’instancabile Mariadora. Ad majora, con l’augurio di raggiungere sempre più soddisfacenti successi nei prossimi anni di impegnativo lavoro.
    Mimmo Valente, presidente del Consiglio delle sezioni Italia Nostra d’Abruzzo

I commenti sono chiusi