EMERGENZA COVID, IL PREFETTO: VIGILANZA PIU’ STRETTA PER LE FESTIVITA’ PASQUALI

Sarà particolarmente intensa la vigilanza che le forze dell’ordine eserciteranno nei giorni delle festività pasquali imminenti, perchè tutti continuino a rispettare le norme di contenimento del coronavirus, a beneficio dell’interesse generale. Lo ha annunciato il prefetto Cinzia Torraco. “In settimana, durante la consueta riunione in videoconferenza del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, è stata valutata l’attività di controllo che le forze dell’ordine hanno esercitato in queste settimane sul territorio provinciale ed è stato concordato di prevedere un’attenzione particolare per le giornate festive in arrivo, con un controllo ancora più capillare della rete stradale ed autostradale della provincia” ha spiegato il prefetto. Lo stesso prefetto ha anche apprezzato come la popolazione abbia finora mantenuto generalmente un senso di responsabilità diffuso e condiviso, dando prova di grande rispetto delle indicazioni pervenute e di grande unità di intenti per il superamento della delicata emergenza in atto. “Proprio in considerazione di ciò, auspico che tali comportamenti virtuosi non si interrompano durante le festività pasquali, concorrendo a far sì che l’attenuazione del fenomeno dell’emergenza, emersa negli ultimi rilevamenti, possa proseguire senza sosta e senza rischio di riacutizzazioni”. Una nota è stata inviata dal prefetto ai sindaci dei 108 Comuni della provincia, nella quale si confida nel mantenimento di comportamenti responsabili in linea con quelli tenuti finora”. Il prefetto Torraco, infine, ringrazia quanti stanno prestando la propria opera in questi giorni nei settori più delicati e pericolosi, dando prova di professionalità e sensibilità: da tutto il personale medico e sanitario che in questi difficili momenti sta operando con indicibili sforzi a sostegno di tutta la popolazione, alle Forze dell’Ordine tutte, ai Vigili del Fuoco, al personale di Protezione Civile ed alle associazioni di volontariato e soccorso.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *