LOTTA AL COVID, LA REGIONE FARA’ CHIUDERE I SUPERMERCATI LA DOMENICA E NEI FESTIVI

Continua a circolare troppa gente in strada, disattendendo le prescrizioni del decreto di governo e non aiutando la lotta al coronavirus. Per questo l’assessorato regionale alle Attività Produttive sta lavorando all’ordinanza sulla chiusura dei supermercati di domenica e negli altri giorni festivi come richiesto dai sindacati. Provvedimento ritenuto necessario perché anche ieri, domenica, è sembrato eccessivo l’afflusso di gente in alcuni supermercati. «Stiamo scrivendo l’ordinanza, forse riusciremo a firmarla anche oggi, intanto Pasqua e Pasquetta verranno santificate», ha detto il presidente della Regione, Marco Marsilio. Il presidente ha detto anche di pensare di rendere obbligatorio l’uso delle mascherine in quella che verrà identificata come”‘fase due” del coronavirus. «Non siamo ovviamente nelle condizioni della Lombardia – ha spiegato Marsilio – Loro sono in condizioni più dure rispetto a noi. Ma quando la distribuzione delle mascherine sarà tale da poter coinvolgere l’intera popolazione abruzzese, quando insomma ce ne sarà la più ampia disponibilità, arriveremo anche noi a renderle obbligatorie in quella che sarà la fase due di riapertura della società. Vorrei che la gente si rendesse conto che per un po’ la nostra vita sarà “mascherata».E a proposito di numero elevato di sanzioni ieri in tutto l’Abruzzo sono state 3.407. Una tendenza in costante crescita: dall’inizio di aprile e in soli cinque giorni, stando ai report delle prefetture, i trasgressori sono aumentati di oltre 678 unità. Tutto questo nonostante i ripetuti avvisi a restare in casa, salvo altri motivi. Un ulteriore giro di vite dei controlli sull’adempimento delle disposizioni anticoronavirus ci sarà nel periodo delle festività pasquali. Mobilitate tutte le forze dell’ordine. Sono stati disposti controlli ai caselli autostradali, dall’alto con l’ausilio dell’elicottero della Guardia di Finanza su tutto il territorio.