L’ASL NON MANTIENE LE PROMESSE E L’OSPEDALE DI SULMONA RESTA COVID

Domenica scorsa la Asl aveva promesso al sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, che entro la giornata di oggi, mercoledì 1° aprile, nessun paziente colpito da coronavirus sarebbe stato ancora ricoverato nell’ospedale sulmonese. Ma la promessa fatta dai dirigenti Asl nel corso del comitato ristretto dei sindaci, come si temeva, è stata disattesa. Infatti oggi sono ancora quattro i pazienti colpiti da coronavirus ricoverati nell’ospedale dell’Annunziata, dopo il trasferimento di altri due pazienti covid negli ospedali dell’Aquila e di Pescara. E proprio oggi il sindacato Nursind ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Sulmona ricordando che l’ospedale peligno non è nelle condizioni di accogliere pazienti con coronavirus, non essendo predisposte tutte le precauzioni a tutela del personale sanitario e dei pazienti. Un dito affondato nella piaga che dovrebbe sollecitare decisioni consequenziali che sembrano tardare.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *