TEST E ISOLAMENTO PER OTTO OPERATORI DELLA S.RAFFAELE

A seguito della vicenda che vede coinvolta un’infermiera della Casa di cura San Raffaele di Sulmona altri otto operatori sono stati posti in quarantena sorvegliata. Dovranno restare a casa per i prossimi quattordici giorni e saranno costantemente monitorati dai medici dell’Asl, sia per quanto riguarda la temperatura corporea sia per eventuali sintomi sospetti che potrebbero insorgere in questo periodo di isolamento. Anche per loro l’Asl, in accordo con i responsabili della clinica, proprio per fugare ogni ulteriore rischio, ha disposto il test anticoronavirus.  Nel frattempo è stata sottoposta a tampone faringeo anche la paziente proveniente dalla Lombardia che è ricoverata nella clinica sulmonese. Il primo esame diagnostico al quale era stata sottoposta al suo arrivo a Sulmona, come riferiscono i responsabili del San Raffaele, era risultato negativo. Intanto si attende l’esito del test per l’infermiera.



Il tuo commento