BRACCIO DI FERRO SU PAZIENTI COVID, SCOCCIA: REGIONE E ASL TROVINO SOLUZIONE ADEGUATA

Il consigliere regionale Marianna Scoccia lancia un accorato appello all’assessore regionale Nicoletta Verì e alla direzione generale dell’Asl per scongiurare qualsiasi danno a personale sanitario e pazienti dell’ospedale dell’Annunziata. “Si, siamo tutti abruzzesi ed è vero che chi è stato colpito da questo assurdo male e sta rischiando di morire non ha provenienza territoriale, ma per salvare una vita non possiamo permettere che se ne perdano altre”. Sul braccio di ferro tra Comune, Asl e Regione, riguardo all’invio di due pazienti covid nell’ospedale di Sulmona, provenienti da quello di Pescara, interviene così Scoccia.  “Oggi l’ospedale di Sulmona non può accogliere altri pazienti Covid 19 perché non è al momento strutturato per ricoverare altre persone colpite dal virus” sottolinea il consigliere regionale, concludendo con l’auspicio che”la direzione aziendale dell’Asl e l’assessore regionale Nicoletta Veri lo capiscano e provvedano a mettere in campo a strettissimo giro delle soluzioni strutturali che abbassino il rischio di propagazione del contagio”. “Sia chiaro: per questo lotterò con tutte le mie forze” conclude Scoccia.



Il tuo commento