UNDICI DENUNCE PER UNA FESTA DI BATTESIMO

Non bastano pranzi in trattoria e feste di compleanno con denunce a convincere le persone a restarsene a casa. I Carabinieri della Compagnia di Pescara, nell’ambito di servizi finalizzati a verificare la puntuale osservanza delle misure di prevenzione e contenimento del rischio di contagio da virus “Covid 19”, hanno denunciato in stato di libertà, per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, riferiti al decreto di governo, undici persone di Cappelle sul Tavo, sorprese a festeggiare un battesimo all’interno di una pertinenza prospiciente un’abitazione di proprietà, in violazione delle prescrizioni sancite dal decreto governativo.