PER FARMACISTI SERVIZIO A BATTENTI CHIUSI, FEDELE (M5S): ACCOLTA MIA RICHIESTA, SU DISPOSIZIONI DECRETO DI GOVERNO

Servizio a battenti chiusi garantito per tutti i farmacisti abruzzesi, in questi giorni tra coloro che sono in trincea per combattere il coronavirus. L’assessorato regionale alla sanità infatti ha accolto la richiesta di tutelare la figura del farmacista, a seguito delle disposizioni del decreto di governo, accogliendo le istanze rappresentate dal consigliere regionale Giorgio Fedele (M5S) dopo una lunga interlocuzione con gli ordini professionali. È stata infatti inviata, nel tardo pomeriggio di ieri, la circolare per l’adozione di misure specifiche a tutela dei farmacisti che possono operare a “battenti chiusi”, ovvero come avviene durante i turni di notte distribuendo i farmaci attraverso lo sportello esterno, nei casi in cui le misure previste per il contenimento del contagio non risultino attuabili” sottolinea lo stesso Fedele, impegnato da giorni sulla questione “Nei giorni scorsi – continua l’esponente pentastellato – mi sono arrivate numerose segnalazioni a riguardo, per sottolineare le attuali criticità, specie per la scarsità dei Dispositivi di protezione individuale (DPI) in dotazione ai farmacisti. Visto il ruolo fondamentale delle circa 500 farmacie della regione, complementare a quello svolto dal servizio sanitario regionale in tema di salute pubblica, mi sono subito attivato scrivendo all’assessore Nicoletta Verì e agli organi preposti per metterli in contatto con gli ordini professionali e fornendo tutti gli strumenti utili a deliberare verso la tutela della professione e del servizio svolto dai farmacisti a tutta la comunità. Un’azione essenziale per continuare a fornire un servizio indispensabile per gli abruzzesi mantenendo alti i parametri di sicurezza sia dei lavoratori che dei cittadini” conclude Fedele.