CORONAVIRUS, ECCO IL VADEMECUM PER ACCESSO AL PALAZZO DI CITTA’

Anche il Comune di Sulmona adempie alle prescrizioni del decreto del governo. I cittadini dovranno per questo periodo adeguarsi evitando di procurare disagi ulteriori. E’ ammesso l’accesso del pubblico negli uffici solo per una persona alla volta. Il ricevimento, ad eccezione degli uffici protocollo, anagrafe, stato civile e polizia locale, sarà consentito solo previo appuntamento da fissare telefonicamente.I numeri di telefono da contattare sono disponibili sul sito del Comune di Sulmona al seguente link: http://www.comune.sulmona.aq.it/index.php?id=67 (link in fondo a questo post). E’ vietata la sosta nei corridoi dell’edificio comunale ed occorre rispettare le distanze di sicurezza tra le persone. Nell’attesa di essere ricevuti è vietato al pubblico sostare nei corridoi comunali. La distanza da osservare è di almeno un metro da altri utenti e dai dipendenti comunali al fine di scongiurare situazioni di potenziale contagio. Potrà essere precluso l’accesso agli accompagnatori degli utenti. Nel settore Anagrafe e stato civile, in ottemperanza alle disposizioni governative, i matrimoni civili nei locali del Comune saranno celebrati, se strettamente necessario, esclusivamente alla presenza degli sposi, dei testimoni e di un numero molto limitato di persone in modo da garantire una distanza di sicurezza tra i presenti di almeno un metro. In tutti gli #uffici sono disponibili prodotti disinfettanti ed è stata intensificata e potenziata la pulizia degli ambienti e degli arredi comunali con prodotti a base di cloro o alcol. Tutti i settori sono stati dotati di materiale igienico per una disinfezione aggiuntiva delle postazioni di lavoro che ciascun dipendente potrà attuare nel corso della giornata. L’amministrazione comunale sta avviando misure organizzative per garantire la prestazione lavorativa in modalità lavoro agile (Smart Working) da attuare, come previsto dal decreto di governo e al fine di offrire la possibilità ai dipendenti che ne facciano richiesta di dare esecuzione alla prestazione lavorativa all’esterno dei locali comunali. Nell’interesse generale della collettività sulmonese, i cittadini sono invitati comunque ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni governative di seguito riportate:
a)lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c)evitare abbracci e strette di mano;
d)mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
f) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’ attività sportiva;
g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i)non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate. Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) e’ fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante. Inoltre tutti i cittadini sono invitati a comportarsi con elevato senso di responsabilità, autocontrollo, senso civico, amore per i propri cari e rispetto per le fasce deboli.