ADESCAMENTO DI MINORI, AGLI ARRESTI GIOVANE PESCARESE

I carabinieri di Popoli hanno arrestato questa mattina un giovane pescarese accusato di adescamento di minori, prostituzione minorile e atti sessuali con minori. L’arresto del giovane, di cui sono state fornite le sole iniziali, F.P., è avvenuto su ordinanza di custodia cautelare emessa dall’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari Presso il Tribunale di L’Aquila. Le indagini sul caso risalgono al gennaio scorso, coordinate dalla Direzione distrettuale Antimafia di L’Aquila. Gli accertamenti svolti dagli inquirenti avrebbero portato ad appurare come F. P., operando saltuariamente in contesti sportivi nelle zone di Manoppello, Scafa e Chieti adescava numerosi minori carpendo la loro fiducia attraverso diverse regalie consistenti in capi di abbigliamento, denaro o viaggi all’estero al fine di indurli a porre in essere atti sessuali masochistici nei suoi confronti. Le attività investigative realizzate mediante servizi di osservazione, intercettazioni telefoniche ambientali e video, evidenziavano in particolare come il giovane, dopo aver carpito la fiducia dei minori anche attraverso lusinghe sulle loro capacità fisiche e sportive, realizzava incontri con quest’ultimi durante i quali incitava gli stessi a realizzare nei suoi confronti atti violenti consistenti in ingiurie, calci, pugni arrivando a farsi sputare al volto. Gli accertamenti inoltre avrebbero messo in luce come F.P., durante questi incontri, realizzava anche pratiche feticiste nei confronti dei ragazzi. Infine il giovane ricompensava i minori con denaro simulando l’esistenza di un prezziario stabilito da terze persone. L’arrestato è adesso agli arresti domiciliari nella sua abitazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *