ADDIO ALL’AVVOCATO RUSCITTI, UOMO COLTO ED ELEGANTE (video)

In centinaia nella chiesa di Cristo Re hanno dato questa mattina l’ultimo saluto all’avvocato Nino Ruscitti, morto giovedi pomeriggio, nell’ospedale di Chieti, vittima delle complicazioni di una polmonite. La bara avvolta dalla sua toga è entrata in chiesa in un silenzio colmo di commozione e costernazione, con tante persone con le lacrime che si sono strette intorno ai genitori Giovanni e Giuseppina e al fratello Daniele. Tra loro numerosi avvocati, che hanno conosciuto e stimato le capacità professionali di Nino e giornalisti, colleghi del papà e del fratello, provenienti anche da fuori città. E come ha tenuto a ricordare l’avvocato Luca Tirabassi, a conclusione dei funerali, perfino nelle ultime ore della sua esistenza Ruscitti ha lavorato nel suo letto d’ospedale, utilizzando il proprio portatile. “Ancora intubato ha continuato a lavorare – ha sottolineato Tirabassi – così facendo ha testimoniato fino all’ultimo istante e sublimato il destino di ogni avvocato, quello di dedicarsi sempre, costantemente, di giorno e di notte, alla cura e alla tutela dei suoi clienti e così facendo Nino ci ha rappresentato tutti”. Tirabassi poi ha ricordato anche l’avvocato Ruscitti “per il suo essere gentile, cordiale, garbato, elegante, di un’eleganza di altri tempi”. Una morte improvvisa, quella dell’avvocato Ruscitti, che un lascia un segno profondo in quelli che lo hanno conosciuto e stimato come professionista e come amico. “E con lui se ne va uno dei pochi avvocati gentiluomini” hanno detto in tanti, ricordando la figura di Nino Ruscitti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *