AL TEATRO CANIGLIA C’E’ “IL MISANTROPO” DI MOLIERE

Sul palcoscenico del Teatro Maria Caniglia stasera, venerdì 14 febbraio, alle 21 sarà in scena un grande classico: Il Misantropo di Molière  traduzione e adattamento di Francesco Niccolini per la  regia di Tonino De Nitto con Sara Bevilacqua, Dario Cadei, Ilaria Carlucci, Ippolito Chiarello, Angela De Gaetano, Franco Ferrante, Luca Pastore, Fabio Tinella. Dopo le esplorazioni shakespeariane, attraverso Molière Niccolini racconta la società in cui viviamo che stranamente non sembra molto diversa da quella di allora. Il Misantropo, quanto mai attuale, è un testo che dopo tanta civetteria arriva stretto come un nodo alla gola, sembra un quadro perfetto del momento che stiamo vivendo, la disillusione verso un mondo non meritocratico, dove la soluzione è sempre nel compromesso o nella totale evasione dalla legalità. Sentirsi un extraterrestre perché non allineato, uno stupido perché onesto, un cinico perché non interessato al clamore del mondo, un algido perché il cuore non saltella ad ogni minima occasione.


Il tuo commento