SERATA MAGICA AL PANATHLON CON MISTER GALEONE E IL RICORDO DI ZUCCHINI

Grande serata di sport a Sulmona per la presentazione del libro su Galeone “Poveri ma belli”di Lucio Biancatelli. Una serata caratterizzata dai racconti dell’allenatore più amato dai pescaresi e non solo, che ha ripercorso la straordinaria stagione del 1986/87 culminata con la storica promozione in Serie A della squadra Biancazzurra che era stata ripescata solo tre giorni prima dell’esordio in campionato. “Quegli anni il mio PESCARA propose un calcio diverso, un 4-3-3 che esaltava le qualità delle ali Pagano e Berlinghieri, giocando senza paura contro ogni avversario”, ha raccontato Galeone. Ospiti della serata gli ex calciatori biancazzurri Franco Marchegiani e Michele Gelsi e l’attuale direttore sportivo del Teramo, anche lui ex dirigente del PESCARA, Andrea Iaconi. Nel corso della serata è intervenuto l’autore del libro Biancatelli, che ha rimarcato la straordinarietà di quella stagione dove da un ritiro improvvisato nelle Marche e contro ogni pronostico, inizió la meravigliosa cavalcata verso la serie A. “È stato bello ricontattare tutti i giocatori di quella stagione”, ha sottolineato il giornalista, “a cominciare da Rebonato che oggi vive a Verona e in quella stagione segnò 21 gol”. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del Panathlon Luigi La Civita che ha voluto fortemente l’evento. “Giovanni Galeone è stato il principale protagonista di questo sogno sportivo che ha incantato e unito l’intero Abruzzo. Galeone ha saputo motivare le scuole calcio del territorio presenti alla serata, invitando tecnici e dirigenti a dare impulso alla formazione dei giovani atleti che saranno i protagonisti nella vita è nello sport del futuro”. Nel corso della serata è stata ricordata la figura di Vincenzo Zucchini, indimenticata bandiera del PESCARA ed allenatore del Sulmona dove ha vinto il campionato di Promozione nello stesso anno in cui nella stagione 1986/87 il PESCARA fu promosso in serie A proprio con Galeone. Un ricordo che ha commosso i tanti ex dirigenti e giocatori del Sulmona di quell’epoca presenti in sala. La serata si è conclusa con una cena al ristorante Meeting con la torta finale realizzata dal pasticcere Carmine Palazzone con l’immagine dell’Abruzzo, di Galeone e la frase “Quando lo sport unisce un’intera regione”.

Il tuo commento