MORTE SOSPETTA IN OSPEDALE, INDAGATI SETTE MEDICI

Sono sette i medici indagati nell’inchiesta aperta dalla procura di Sulmona sulle morte di Teodora Vaccaro, la 79enne di Corfinio deceduta il 31 gennaio scorso mentre era ricoverata all’ospedale SS.Annunziata. Si tratta di Mauro Favoriti, Barbara Fascione, Paolo De Meis, Annamaria Del Beato, Piero Francesco Agrippino, Luigi Aloisantonio e Vincenzo Pace, tutti hanno ricevuto l’avviso di garanzia da parte del sostituto procuratore Stefano Iafolla in cui viene ipotizzata, a vario titolo, la responsabilità colposa per la morte dell’anziana. Lo riporta oggi il quotidiano Il Centro in un articolo di CLAUDIO LATTANZIO. Un atto dovuto propedeutico allo svolgimento dell’autopsia che sarà eseguita dopo il conferimento dell’incarico, con molta probabilità nel pomeriggio di oggi, dal medico legale Luigi Miccolis. Esame con cui la procura vuole accertare se la morte della 79enne di Corfinio sia sopraggiunta a causa di imperizia da parte dei medici indagati o di alcuni di loro o se non vi sia stata alcuna responsabilità. A chiedere che sia fatta piena luce sulle cause che hanno portato al decesso l’anziana di Corfinio è stato il figlio Antonio Gentile, assistito nel procedimento giudiziario dall’avvocato Alberto Paolini, secondo il quale la madre poteva essere salvata se ci fosse stata più attenzione da parte di chi l’ha avuta in cura.

Il tuo commento