VODAFONE INVESTIRA’ A ROCCARASO STAZIONE SCIISTICA IN CONTINUA CRESCITA

Vodafone Italia continuerà ad investire sul centro abitato e sulle piste da sci del comprensorio di Roccaraso per garantire costantemente ai turisti e alle imprese le migliori tecnologie disponibili ed i servizi più performanti. E Roccaraso si conferma stazione sciistica di primo piano, con una crescita costante di afflusso di turisti, stando anche alle rilevazioni del consumo di traffico telefonico fatte dalla stessa compagnia telefonica. E’ questo l’esito dell’incontro che il sindaco Francesco Di Donato ha avuto a Roccaraso con una delegazione di dirigenti di Vodafone Italia composta da Paolo Angelo Paganin, Head of network development Centre Area, Gianluigi De Chellis, District partner manager, Marina Pretto, Area manager Fixed&Mobile Development Area Adriatica, e Fabio Petrocelli, Customer base account. “Ho chiesto attenzione e investimenti per il nostro territorio ed ho ricevuto risposte positive. Un’offerta turistica competitiva si costruisce anche abbattendo il digital divide che tanto penalizza le aree interne e montane del nostro paese – ha spiegato il sindaco Di Donato – negli ultimi giorni del 2019 ci sono stati disservizi con tutte le linee telefoniche, dovute a diversi fattori tra cui l’alta affluenza turistica, che non dovranno più ripetersi. Per questo ho sollecitato attenzione e investimenti tecnologici. E’ una sollecitazione che ho avanzato anche per garantire il livello più alto di sicurezza alle migliaia di persone che scelgono le nostre piste per sciare e Roccaraso per le vacanze in montagna”. Di Donato ha sottolineato che “nel corso della riunione sono emersi dati molto interessanti che aiutano a leggere la crescita dell’affluenza turistica sul nostro territorio”. Secondo le rilevazioni di Vodafone che nel corso degli ultimi anni ha provveduto a rinforzare la propria rete sul territorio, portando le migliori tecnologie per il 4G, Roccaraso si conferma località turistica invernale con consumo di traffico dati in continua crescita; se nel 2018 il volume dati complessivo sul 4G della sessione invernale era stato pari a quello di una cittadina come Chieti, le stime di quest’anno già parlano di un incremento del 45% di tale valore.


Il tuo commento