“PRESUNTO VERTICE NEI LOCALI SACA”, NUOVI ATTACCHI AI GEROSOLIMIANI

L’ex assessore regionale Andrea Gerosolimo e i suoi continuano ad essere il bersaglio privilegiato da alcuni consiglieri comunali. Di nuovo sul piede di guerra Fabio Pingue e Maurizio Balassone. Il primo, parlando a titolo personale e non come componente del gruppo di Italia Viva, insieme al consigliere del movimento Sbic, rimproverano al presidente della Saca, Luigi Di Loreto, per una presunta riunione politica che si sarebbe svolta ieri nei locali della società. Al sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, i due consiglieri rammentano che la Saca è società a capitale pubblico e che appartenendo a tutti ha come fine la tutela dell’interesse generale e quindi non può essere considerata “longa manus” delle prerogative elettoralistiche di Gerosolimo e dei suoi”. Secondo Pingue e Balassone, se riunione c’è stata, l’ente sarebbe stato “piegato ad interessi particolaristici che stridono con le finalità istituzionali” della stessa società. Ma al di là di queste considerazioni i due consiglieri comunali non vanno, dispiegando ancora massima attenzione sull’ex assessore regionale e i suoi ma poco o nulla chiarendo sulla crisi politica in atto e sulle soluzioni da darvi, facendo finalmente totale chiarezza sulle loro posizioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *