NEL NOME DI IAIA DUE DEFIBRILLATORI DONATI ALL’ALBERGHIERO

Due defibrillatori per l’Istituto omnicomprensivo “De Panfilis-Di Rocco”, diretto da Cinzia D’Altorio, in ricordo di Iaia, la bimba originaria di Roccaraso colpita da una malattia rara, che non le ha lasciato scampo, per cui si è mobilitato l’intero territorio. La cerimonia di consegna è in programma domani, martedì 28 gennaio, alle 11.30, nell’aula consiliare del comune di Roccaraso. L’iniziativa rientra nel progetto “Fai battere forte il cuore” che prevede la donazione dei defibrillatori avviato, in Abruzzo e in Lombardia, dall’associazione “Il sogno di Iaia Onlus”, per portare avanti non solo la memoria di Iaia ma prendersi cura di un territorio e delle nuove generazioni. I defibrillatori saranno installati nell’istituto Alberghiero. “Il territorio ha dato tanto a una bambina – spiega Ida Di Natale, la mamma di Iaia – ed in primis tutta la famiglia ha lottato ora è giusto che noi ci prendiamo cura di un territorio. Il sogno di Iaia è il sogno di tutti, la mia bambina ci ha lasciato un messaggio positivo, la vita è bella e bisogna viverla bene”. Al riguardo la dirigente scolastica Cinzia D’Altorio esprime, nei confronti della famiglia Di Natale, “un profondo senso di gratitudine”. Alla cerimonia di domani, oltre alla D’Altorio, parteciperanno il sindaco di Roccaraso Francesco Di Donato, Andrea Di Natale rappresentante dell’associazione “Il sogno di Iaia Onlus” e Diego Baldanza medico di base di Roccaraso.



Il tuo commento