PONTE BELVEDERE DELL’AQUILA, MANUTENZIONE AFFIDATA AD UNA DITTA SULMONESE

Una ditta sulmonese, la Ambiente srl, si occuperà degli interventi di manutenzione al Ponte Belvedere dell’Aquila, per evitare nuovi distacchi di calcinacci.  L’ufficio tecnico della Protezione civile comunale e la ditta questa mattina hanno effettuato un sopralluogo per valutare il tipo d’interventi da fare. Accantonata l’idea iniziale dell’assessorato alla Protezione civile di porre reti di protezione per contenere eventuali nuovi distacchi, perchè soluzione onerosa e complessa e forse anche poco sicura, gli imprenditori hanno invece proposto un diverso intervento, con l’ausilio di una idrodemolitrice che andrebbe a staccare le parti ammalorate del ponte, intonaco e cemento, che potrebbero ancora cadere a terra. La struttura verrà ripulita attraverso un meccanismo di scioglimento degli smalti e dei cementi deteriorati dal tempo e dalla mancata manutenzione, come ha spiegato l’assessore Fabrizio Taranta. L’ultima volta che l’ufficio tecnico ha eseguito lavori di manutenzione risale al 2000. Le parti in ferro così scoperte verranno trattate con sostanze apposite per evitare che arrugginiscano e che si deteriorino. L’incarico verrà affidato alla ditta in queste ore per metterla nelle condizioni di lavorare già lunedì mattina. Gli intonaci crollati mercoledì hanno riportato alla luce le lungaggini del ripristino del ponte Belvedere, chiuso al passaggio delle auto all’indomani del terremoto, anche se gli studi dell’università dell’Aquila hanno dimostrato che non ha subito danni strutturali. Mentre torna la paura, scatenata all’indomani del crollo del ponte Morandi, dei residenti della palazzina Ater sovrastata proprio dal ponte. E, dall’altro canto, i commercianti temono la chiusura della strada e dunque ripercussioni sulle loro attività.

 



Il tuo commento