CANE MORSO DA PASTORE TEDESCO, BIANCHI: AREA DI SGAMBAMENTO INDISPENSABILE

“Da tempo ho proposto un’area di sgambamento per cani ma questa proposta, sostenuta anche da tanti proprietari di cani, gli amministratori comunali non l’hanno presa mai in considerazione”. A parlare è il consigliere comunale Elisabetta Bianchi, dopo l’episodio vissuto ieri sera, intorno alle 23, in piazza Garibaldi. Il suo cane è stato aggredito e morso da un pastore tedesco, che vagava nei paraggi della piazza senza guinzaglio nè museruola, con il padrone che lo seguiva a pochi passi. Il pastore tedesco, appena visto il cane del consigliere comunale ed un altro vicino, li ha assaliti.  “Un momento veramente di alta tensione e di paura per i due cani aggrediti” ha commentato Bianchi, accusando il proprietario del pastore tedesco di aver lasciato il suo cane senza adeguata custodia. L’episodio ancora una volta deve far riflettere sulla scarsa attenzione che spesso i proprietari di cani, soprattutto di grossa taglia, prestano alla disciplina del loro fedele amico. Non è raro vedere in strada cani di grossa taglia portati a spasso senza alcuna precauzione, senza né guinzaglio corto nè museruola, che possono sempre sfuggire al controllo del padrone e aggredire persone o altri cani, con conseguenze anche gravi.



Il tuo commento