FINANZIERE AQUILANO PERDE LA VITA DURANTE UNA BATTUTA DI CACCIA

Tragedia per un maresciallo della Guardia di Finanza, originario dell’Aquila, che durante una battuta di caccia in Calabria, nelle campagne di Maierato, provincia di Vibo Valentia, è rimasto ferito gravemente, per un proiettile che lo ha colpito accidentalmente ed è morto dopo pochi minuti. Si tratta di Luca Pulzoni, di 29 anni. Le notizie sono ancora frammentarie ma sul tragico episodio è stata aperta un’inchiesta ed il Pm ha disposto l’autopsia. Il giovane sottufficiale aveva frequentato la Scuola delle Fiamme Gialle all’Aquila e da un anno era stato trasferito a Vibo Valentia. Il padre, un luogotenente dei Carabinieri dell’Aquila, originario di Camarda, è partito ieri sera per Vibo Valentia. Secondo una prima ricostruzione da parte delle forze dell’ordine, il sottufficiale della Finanza sarebbe stato colpito accidentalmente da alcuni pallettoni esplosi da una delle persone quale del gruppo con i quali era uscito. I proiettili hanno raggiunto la vittima alla spalla, ma la ferita si è rivelata più grave del previsto, tant’è che il 29enne è deceduto in pochi minuti per dissanguamento. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Maierato e della Compagnia di Vibo Valentia che hanno avviato gli accertamenti sull’accaduto. Il corpo del ventinovenne, che era in un dirupo, è stato recuperato dai vigili del fuoco.

 



Il tuo commento