LO SCRITTORE CIPOLLONE RISCOPRE LA STORIA DELLA BASILICA LATERANENSE

La Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma raccontata  attraverso la sua storia, i messaggi dei Papi, i personaggi e le vicende che ne hanno determinato la vocazione. E’ una proposta editoriale non rivolta prettamente a chi vive a Roma o agli specialisti di arte romana, ma è per tutti, come ha tenuto a specificare  Mario Cipollone, autore del libro presentato ieri in un’affollata sala nell’hotel Meeting di Sulmona.  Un evento interessante, promosso da Banca Generali, in quanto stimolanti sono stati anche gli interventi dei relatori, i quali sono riusciti a catturare l’attenzione del folto pubblico, presentando il libro attraverso diverse sfaccettature, conducendo anche un parallelismo con il nostro territorio, culla di preziosa e importante cultura.  Al tavolo: Alessandro Di Tunno, District Manager di Banca Generali Private, Rosanna Tuteri, funzionario archeologo Sabab, Antonio Di Fonso, insegnante e giornalista, Giovanni Ruscitti moderatore. A dare contributi, stimolando riflessioni,  sono stati anche il Vescovo Michele Fusco e il sindaco di Sulmona Annamaria Casini.  “San Giovanni in Laterano tutta un’altra storia”, questo il titolo (edito da MCC Edizioni), non è in realtà  un romanzo né una guida, ma un libro che fornisce spunti di riflessioni riuscendo, in 140 pagine, a non banalizzare i temi e a non essere accademico, attraverso una rilettura che non è architettonica della famosa chiesa, la prima della cristianità e cattedrale del Papa, fondata dando le spalle alla città. L’autore, nell’illustrare la copertina, che trae spunto dall’affresco di Giotto,  che raffigura il sogno di Innocenzo III, fa riferimento all’attualità. Un’occasione per effettuare un viaggio straordinario nei secoli, attraverso fatti e personaggi eccezionali nellla Città eterna.  L’autore ha concluso il suo accattivante discorso, con l’invito ai presenti a recarsi a Roma,perché  dopo aver letto questo libro, la visita alla Basilica romana avrà un sapore diverso.



Il tuo commento