BORGO S.PANFILO DONA SORRISI AI RAGAZZI DELLE CASE FAMIGLIA

Ieri, domenica 22 dicembre, i soci del Borgo San Panfilo, come accade da diversi anni, hanno consegnato i prodotti alimentari, raccolti il 7 ed l’8 dicembre scorsi nei supermercati della città, ad alcune case famiglia della vallata. Oltre 1.500 euro di valore commerciale di prodotti da dividere tra la Casa Giovanni XXIII di Pacentro, il Girasole di Raiano e L’isola che non c’è di Campo di Fano per un totale di trentuno ragazzi accolti in queste strutture. Forti contrasti tra l’essenzialità dell’esterno e l’odore, ed il ricreato calore, di una vera e propria casa negli spazi interni. Molti i fogli scritti a mano, ed attaccati alle pareti, usati come promemoria per i più piccoli e muri con su stampate frasi di Sir J.M. Barrie ed immagini del suo Peter Pan. Tanti veri sorrisi e poche lacrime, le più causate da piccoli dispetti e naturali invidie verso i nuovi giocattoli portati a Campo di Fano da un Babbo Natale d’eccezione, il capitano del Sestiere Porta Bonomini Angelo Pallozzi, che per qualche ora, con i suoi regali, ha rubato tutta l’attenzione e gli occhi dei bambini. Gesti, in questo caso da parte dei volontari del Borgo San Panfilo, che lasciano lo stessa gioia di chi riceve, in chi dona; esperienze che portano ad osservare ogni contorno ed ogni aspetto in maniera diversa, nuova e invitano riflettere. Ed è forse solo attraverso gesti semplici e minimi che si riesce a percepire la vera essenza di un sorriso.

Lorenzo Marsicola