TAGLIO DEL NASTRO PER LA PRIMA CASA FUNERARIA IN CITTA’

Taglio del nastro ieri pomeriggio per la Casa Funeraria a Sulmona, situata nella zona dell’ospedale, che ha visto l’unione delle forze di due storiche imprese funebri locali, Caliendo e Celestial, per dare vita a una struttura innovativa e all’avanguardia. Molti i cittadini che hanno visitato l’originale edificio, partecipando al momento inaugurale, alla presenza del sindaco Annamaria Casini. Non più, dunque, un freddo obitorio di un ospedale, ma ambienti ospitali, eleganti e all’avanguardia, che comprendono tre camere mortuarie, spazi per celebrazioni e commiati per i defunti, locali commerciali per il materiale funerario, uffici, un’area ristoro e spazi riservati al servizio di preparazione della salma e alla  tanatocosmesi. Ad illustrare la Casa Funeraria, unica nel suo genere nel territorio provinciale, in cui lavoreranno una decina di persone, sono stati i soci fondatori Paolo e Antonio Salutari (Celestial) ed Ennio Calendio, i quali hanno spiegato che si tratta di un servizio  gratuito per coloro che si rivolgeranno alla loro impresa. Il costo dell’opera, la quale sorge su un’area di tre mila metri quadrati, realizzata dalla sulmonese Ciesse sas su progetto dell’architetto Alberto Bisciardi, si aggira intorno a un milione e mezzo di euro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *