SINDACO DI BUSSI: L’AUTOVELOX PER EVITARE TRAGEDIE, IN QUEL PUNTO GIA’ OTTO MORTI

Crescono proteste e ricorsi, si preparano class action contro l’autovelox nel territorio di Bussi, che continua a produrre multe salate agli automobilisti. Ma il sindaco di Bussi Salvatore La Gatta difende l’autovelox. Anzitutto respingendo con decisione l’obiezione che sia nascosto tra Le fronde degli alberi e riaffermando invece che il dispositivo è opportunamente segnalato. Tutto quindi è nella norma e chi infrange i limiti di velocità, per cattive abitudini o anche solo per distrazione, tenendo il piede premuto sull’acceleratore, è giusto che paghi quanto deve. Ma soprattutto il sindaco di Bussi, a chi oggi leva proteste e qualche polemica di troppo, piangendosi addosso, ricorda un dato, che tutti dovrebbe far riflettere: in quel tratto di strada statale, oggi sotto l’occhio impietoso dell’autovelox, negli ultimi anni sono morte otto persone, a causa di gravissimi incidenti, provocati per l’appunto dall’elevata velocità, che spesso è causa di tanti sinistri e difendere la vita significa anche sollecitare attenzione e prudenza, più che alimentare polemiche, proteste e rimostranze che spesso lasciano il tempo che trovano, davanti all’urgenza di prevenire tragedie.

 

 

 

 



Il tuo commento