NO SNAM E LEGAMBIENTE A CASE PENTE, FLASH MOB DI MEZZOGIORNO

Nuova manifestazione contro centrale e gasdotto Snam, domani 7 dicembre, a mezzogiorno, a Case Pente. Mentre a Madrid è in corso la COP25, la conferenza delle Nazioni Unite sul tema del clima, a Sulmona gli attivisti “No Snam” con Legambiente tornano a mobilitarsi, per lanciare l’ennesimo allarme contro la realizzazione di quest’opera, ritenuta assai rischiosa. Secondo gli attivisti, anche il gasdotto Snam si inserisce nell’elenco di politiche ambientali sbagliate che espongono a rischio la salute dei cittadini e del pianeta. “Anche in Abruzzo si alza la protesta dell’enorme movimento internazionale Fridays for Future – dicono comitati No Snam e Legambiente – chiediamo a gran voce di dare ascolto alla comunità scientifica internazionale che continua a ripeterci che di questo passo la crisi climatica avrà caratteri devastanti ed irreversibili”. Appuntamento quindi a Case Pente per un flash mob “Change Climate Change”. “Noi abbiamo provocato i cambiamenti climatici, noi possiamo fermarli. Stop ai sussidi alle fonti fossili (come il gasdotto Snam): il futuro è rinnovabile” sottolineano gli ambientalisti, sollecitando ancora una volta l’attenzione di istituzioni e cittadini.



Il tuo commento