SEIMILA EURO SEQUESTRATI DAL TRIBUNALE, RESTITUITI DAL RIESAME AD UN GIOVANE DENUNCIATO PER SPACCIO

Denunciato dalla Polizia per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti,  perchè in possesso di dosi di cocaina, hashish e marijuana, bilancini di precisione e 6600 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio degli stupefacenti ad un giovane sulmonese, L.A.,  il Tribunale di Sulmona, con ordinanza emessa dal giudice per le indagini preliminari Marco Billi, gli aveva sequestrato il contante ma il Tribunale del Riesame dell’Aquila glielo ha restituito. Il giovane è stato assistito dall’avvocato Stefano Michelangelo. Nella stessa operazione antidroga, oltre alla denuncia del giovane L.A., venne arrestato anche Franco Ciavattone, artigiano sulmonese, poi condannato dal Tribunale, con rito direttissimo, alla pena di un anno e quattro mesi di reclusione più al pagamento di tremila euro di multa e delle spese processuali.