54ENNE SI IMPICCA NEL CORTILE DELLA SUA ABITAZIONE DI PRATOLA

Ha prima avvertito il centralino dei carabinieri poi ha preso una corda e si è impiccato nel cortile della sua abitazione alla periferia di Pratola Peligna. È così che Giuseppe Incani 54enne di Pratola Peligna ha deciso di far finita  una situazione che da tempo lo aveva portato a crisi depressive che questa volta non è riuscito a superare. L’uomo infatti si trovava agli arresti domiciliari perché accusato di aver colpito a colpi di martello il compagno della sua ex fidanzata. Erano da poco passate le 22,30 quando al centralino dei carabinieri è arrivata la chiamata di Incani in cui annunciava che da lì a pochi secondi si sarebbe suicidato. Inutile la corsa verso la sua abitazione da parte dei carabinieri e dell’ambulanza del 118 che nel frattempo era stata allertata proprio dai militari. Quando sino giunti sul posto per il 54enne non c’era ormai più niente da fare. Sulla vicenda i carabinieri hanno aperto un’inchiesta tesa ad accertare se dietro al gesto autolesionistico si nasconda qualche altro motivo che possa coinvolgere altre persone. La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria per lo svolgimento dell’autopsia il cui incarico sarà affidato domani mattina dal sostituto procuratore Aura Scarsella che ha preso in mano l’inchiesta.

Il tuo commento