CITTADINANZA A LILIANA SEGRE, SI UNANIME DEL CONSIGLIO COMUNALE

E’ arrivato il si del Consiglio comunale alla cittadinanza per Liliana Segre, con il voto unanime, espresso nella seduta consiliare di ieri all’ordine del giorno predisposto dal sindaco Annamaria Casini. Saranno quindi avviate le procedure per l’onorificenza che l’associazione Il Sentiero della Libertà ha proposto per la senatrice Segre, come simbolo della lotta contro ogni discriminazione e persecuzione razziale e contro ogni forma di odio e di violenza. L’aria della crisi politica a palazzo San Francesco non ha minimamente scalfito il clima di compattezza del Consiglio comunale su questa proposta. In marzo Liliana Segre sarà quindi insignita della cittadinanza onoraria di Sulmona, patria della Resistenza Umanitaria, durante l’occupazione tedesca, in occasione di un convegno promosso dalla stessa associazione Sentiero della Libertà. Sulmona e centinaia di famiglie sulmonesi diedero ospitalità e rifugio a prigionieri angloamericani, fuggiti dopo l’armistizio dal campo 78 di Fonte d’Amore e ad antifascisti. Non fu la Resistenza con le armi ma fu Resistenza di umanità e solidarietà.