SAN RAFFAELE, I SINDACATI VOGLIONO INCONTRARE L’ASSESSORE VERI’

Per scongiurare il licenziamento di undici lavoratori della casa di cura San Raffaele di Sulmona i sindacati Cgil, Cisl e Uil, chiedono un incontro urgente all’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì. “Non si può più attendere. È necessario che la Giunta e l’assessore, oltre ai buoni intenti mostrati finora, passino ad agire concretamente. Ne va, oltre che dei posti lavoro, del depauperamento della sanità dell’entroterra, già fortemente penalizzata. Resteremo comunque vigili su questa vicenda e se nulla dovesse cambiare siamo pronti anche alla mobilitazione” affermano il segretario provinciale della Cgil Fp Antony Pasqualone, il segretario territoriale della Cisl Mauro Incorvati e il segretario provinciale della Uil Fpl Antonio Ginnetti. Se non ci saranno fatti nuovi, a cominciare dalla revoca del provvedimento di licenziamento annunciato dall’azienda, i lavoratori si ritroveranno senza un’occupazione già nella giornata della vigilia di Natale. Per questo motivo i sindacati non cessano di vigilare sulla vertenza e non escludono forme di protesta anche dura contro i licenziamenti.



Il tuo commento