ABUSI EDILIZI NEL PARCO MAIELLA, “IL FATTO NON SUSSISTE”: ASSOLTI IEZZI E DI NINO

Sono stati assolti dal Tribunale l’ex presidente del Parco nazionale della Maiella, Franco Iezzi e l’ex direttore dell’ente, Oremo Di Nino, imputati di abuso edilizio. La sentenza di assoluzione è stata pronunciata oggi pomeriggio. Entrambi sono stati assistiti dall’avvocato Alessandro Margiotta. Secondo l’accusa Iezzi e Di Nino avevano avallato interventi edilizi a Caramanico, che secondo l’ex direttore del Parco, Nicola Cimini, sarebbero stati in contrasto con il Piano del Parco. Abuso d’ufficio in concorso con l’aggravante della continuazione è l’accusa che la Guardia di finanza della compagnia del capoluogo peligno aveva contestato sia a Iezzi che a Di Nino. I due, sempre secondo le accuse, avevano favorito l’ex vicesindaco di Caramanico Terme, Antonio De Vita sul rilascio di una sanatoria per interventi edilizi realizzati in un’area sottoposta a vincolo. Oggi i giudici del Tribunale hanno ritenuto infondate quelle accuse pronunciando sentenza di assoluzione, “perché il fatto non sussiste”.