RITO DEI SERPARI, CONVEGNO A CHIETI PER CONSOLIDARE OBIETTIVO PATRIMONIO UNESCO

Anche la comunità di Cocullo, con le altre comunità ad essa legate dalla comune devozione verso San Domenico Abate, sarà tra i protagonisti
di un evento culturale di elevato spessore, quale quello del convegno nazionale che si svolgerà sabato e domenica prossimi, a Chieti, sul tema:
“Patrimonio in ComunicAzione/Nuove sfide per i Musei Demoetnoantropologici”. Il convegno si svolgerà nell’auditorium del Campus universitario, a Chieti Scalo. Un’occasione importante ed ulteriore per consolidare l’obiettivo della candidatura della Festa di San Domenico e del Rito dei Serpari a patrimonio immateriale dell’Unesco. “Sarà questa per noi anche l’occasione di  comunicare le attività in corso che dovranno portare entro fine anno alla definizione di un progetto intercomunale sulla rete museale delle tradizioni popolari – spiega il sindaco di Cocullo, Sandro Chiocchio – rete che partendo dalla Valle del Sagittario, che ne vede coinvolti tutti i comuni, abbraccerà altre realtà regionali, extra-regionali ed estere”.