OPERAIO AVVERTE MALORE IN FABBRICA E MUORE ALL’OSPEDALE DI PESCARA

Lavorava in una fabbrica della Val di Sangro e mentre svolgeva il turno di notte è stato colto da malore, accasciandosi a terra. Il fatto è avvenuto ieri sera intorno alle 22.30. Poche ore dopo Massimo Gollino, 44 anni di Ortona, è deceduto. A dare l’allarme sul malore e a chiamare l’ambulanza del servizio 118 sono stati i colleghi di lavoro. L’uomo è stato trasportato nell’ospedale di Pescara dove è deceduto intorno all’una. A causare il decesso sarebbe stata un’emorragia cerebrale. Gollino era un appassionato di musica, un hobby che coltivava suonando in una band. Lascia la moglie e due figli.



Il tuo commento