LA FEBBRE UCCIDE UN GIOVANE PESCARESE

Un giovane pescarese, Marco Sciarra, è morto a causa della febbre che da qualche giorno lo aveva colpito e che inutilmente stava curando con antibiotici e tachipirina. Purtroppo per il quarantacinquenne si è reso necessario il ricovero d’urgenza in ospedale dove è morto mercoledì scorso, nell’Unità di terapia intensica cardiologica. Sciarra è morto per una sospetta miocardite, un’infiammazione del muscolo cardiaco in genere associata a infezioni virali o batteriche. I funerali sono stati celebrati ieri nella parrocchia di Borgo marino nord, nella chiesa di Sant’Andrea.



Il tuo commento